NOZZE ROMANTICHE

Come rivestimento, la pasta bianca zuccherata va a sostituire la pasta di mandorle, troppo pesante, specie dopo un banchetto già pantagruelico. Tale pasta è realizzata con burro di cacao, zucchero e glucosio; risulta facile da stendere e può anche essere colorata a piacere. "Consiglio sempre di aptare per il bianco - spiega Mannori - che ricorda il candore dell'abito e fa risaltare le decorazioni". A seconda delle stagioni, il professionista impreziosisce la torta a più piani con fiori e foglie in pastigliaggio, che resiste meglio ai lunghi trasferimenti, rispetto al caramello, "visto che sosteniamo anche viaggi di 700 km per consegnare una torta nuziale". "Specie in estate - prosegue Luca - suggerisco decorazioni con fiori e frutta freschi, molto appariscenti e più economiche, abbinate a nastri dalle tinte tenui. Un'altra soluzione e quella di utilizzare solo i nastri quali elementi decorativi, per offrire un impatto ancora più essenziale". Con qualsiasi tipo di decorazione, per Mannori esiste però la regola di non appesantire la torta con una profusione di fiori e foglie. Talvolta è sufficiente una rosa in completa fioritura. Come farcitura, Mannori impiega una serie di creme e confetture che vanno ad ammorbidire con delicatezza i vari strati di pan di Spagna, che così diviene facilmente mangiabile al cucchiaio. Inoltre, tale composizione si conserva bene e può rimanere in esposizione a lungo, come solitamente richiesto durante i banchetti di matrimonio. Fra le ricette più apprezzate dalla clientela della rinomata pasticceria di Prato, il pan di Spagna al cioccolato con strati di ganache al cioccolato e confettura di lampone oppure di albicocche con pezzetti di albicocche saltate; una formulazione richiesta anche in estate, visto che il cioccolato raccoglie crescenti successi senza limiti stagionali.

 


pag. 1 - 2