2° Campionato Nazionale negli Stati Uniti

 

La base verde rappresenta il fine del gioco, cioč i soldi, mentre il nastro rosso e bianco stanno a raffigurare le case e gli alberghi, due beni molto ambėti dai giocatori del Monopoli. Con il cioccolato č stata invece evidenziata la gioia del vincitore, un ragazzino con berretto a righe;

La medaglia d'argento č andata al team guidato da Andrew Shotts, primo chef-pātissier del locale The Russian Tea Room di New York; ad inizio anno era giā stato insignito del titolo di "Miglior pasticciere d'America" dalle riviste "Chocolatier" e "Pastry Art & Design".

Con i colleghi Patrice Caillot del Le Cirque 2000 di New York, e Remy Fųnfrock del Café Boulud di New York si č concentrato in un'esplosione di giocattoli: una scatola magica che si stagliava verso l'alto con La fuoriuscita di un pupazzo multicolore. Il lavoro in cioccolato rievocava memorie dell'infanzia con skate-board, yo-yo, palle ed altri giochi disposti Lungo uno xilofono, simbolo della presenza costante della musica.

  Al terzo posto si č classificata la squadra capitanata da Joseph McKenna, docente presso il The Culinary Institute of America di Hyde Park (neflo Stato di New York), il quale ha partecipato a quattro edizioni delle Olimpiadi Culinarie, portandosi a casa medaglie d'oro, d'argento e di bronzo ogni volta. I suoi colleghi erano Chris Northmore, chef-pātissier del Cherokee Town and Country Club dė Atlanta (Georgia), e Anil Rohira, assistente all'lnternational School of Confectionery Arts di Ewald Notter.

Prendendo come spunto il movimento impartito dai giocattoli, i tre hanno ideato due opere di forte impatto tridimensionale, coinvolgendo giochi in scatola, scatole magiche, strumenti musicali e puzzle. Tra le squadre in gara erano anche presenti quelle dei nostri collaboratori Biagio Settepani e Steve Klc. Il primo, insieme al suo team, č andato incontro a seri problemi causati dal caldo inatteso, "Forse siamo stati un po' ambiziosi nel disegnare il nostro galeone dei pirati - ha commentato Biagio a fine gara - che č risultato troppo alto e sottile ed č quindi crollato a causa del calore". Nonostante tutto, il loro lavoro pulito ed il loro spirito di gruppo sono stati riconosciuti con il premio della giuria per il miglior atteggiamento di squadra.

Il sempre folto pubblico ha potuto osservare tutte le fasi di lavorazione. passeggiando tra una postazione e l'altra, in una formula di open-space inusuale ma utile per coinvolgere i non addetti ai lavori.

Patrice Caillot (a sinistra) e Andrew Shots
durante la competizione

In contemporanea con il concorso, visitatori e turisti hanno potuto apprezzare le cene e le dimostrazioni pratiche tenute dai pių celebri pasticcieri statunitensi: torte di ogni genere con Dan Budd del The Culinary Institute of America; lavori in zucchero con Susan Notter; il cioccolato con Claudia Fleming del Gramercy Tavern; parfait di frutta tropicale con Martha Crawford (lohnson & Wales University); praline con Pascal Janvier; lavori decorativi di sugcrposte con Louise Hoffman del New York City Technical College; biscotti al cioccolato e "dolci divini" con Nick Malgieri del Peter Kump Cooking School; torte golose con Rose Levy Beranbaum, "diva dei dessert" e le sorprese di Jemal Edwards.
   

pag. 1 - 2 - 3 - 4